Shopping semi terapeutico

Essendo in fase di risparmio, negli ultimi tempi mi sono concessa ben poche frivolezze. Ma, spinta dalla necessità di un nuovo paio di scarpe (visto che è da mesi che indossavo gli stessi stivaletti, che nel frattempo si sono brozzati e rotti in vari punti), ieri mi sono concessa una breve sessione di shopping.

In realtà, sono partita con l’intento di comprarmi solo le suddette scarpe e un paio reggiseni al massimo, visto che ultimamente uno o due di quelli che indosso solitamente si devono essere magicamente trasformati diventando non so come scomodissimi, mentre in un altro si erano rotte le spalline.

E’ poi successo che, con la sua capacità di fare il commento sbagliato nel momento sbagliato, è partita una specie di litigata tramite messaggio col Moroso. Che già il fatto che fosse tramite messaggio e non a voce (anche perché lui era al lavoro), mi ha fatto innervosire ancora di più. Il fatto che poi ultimamente non so perché ma sono piuttosto suscettibile, di certo non ha aiutato. Mi sono quindi ritrovata a trasformare la mia sessione di acquisti utili in una breve sessione di shopping terapeutico. Non che abbia acquistato chissà che cosa, solo un paio di jeans e degli shorts per quest’estate. Ma comunque.

Devo dire che non mi ritengo una donna altamente femminile. Non impazzisco per scarpe, tacchi, rossetti e via dicendo, e lo shopping nella maggior parte dei casi non mi entusiasma eccessivamente. Ma ogni tanto ci vuole. E quando sono un po’ giù, l’idea di farmi un regalo può calmarmi parecchio.

E, giusto per rendervi partecipi, ho pensato di mostrarvi i miei acquisti, spinta da una sorta di superficialità odierna. Ta-daaan.

20120509-133214.jpgNon so se ve lo sareste immaginati (probabilmente non vi eravate mai posti il problema), ma sono un tipo da Converse. Oh, sì, adoro queste piccole bellezze stupendissime e affascinanti. Le amo. Sono l’ennesimo paio che mi compero, un po’ perché non sono una tipa molto variata in fatto di scarpe, e un po’ perché ogni volta le consumo così tanto che arriva un momento dove cominciano a rompersi qua e la e diventano praticamente incalzabili. C’era anche stato un paio che mi ero ritrovata a buttare (nell’apposito sacco per la beneficienza, prima che mi diate della consumatrice-senza-cuore) perché una vecchia “amica” me le aveva tutte pasticciate con l’indelebile. Non solo il fatto che ci avevo litigato a morte mi hanno portato ad odiare quel preciso paio di Converse, ma le varie inesattezze grammaticali che quella Befana aveva impresso sulla loro stoffa le aveva rese inguardabili.

Oggi ho intenzione di indossarle per la prima volta, e la mia missione sarà quella di cominciare a sporcarle almeno un po’ per dar loro vita. Perché, ammettiamolo, così pulite e linde hanno un’aria troppo puritana che, personalmente, non mi piace granché.

20120509-134646.jpgAltro acquisto che avevo già previsto, come vi avevo accennato all’inizio del post, questo carinissimo (a mio modesto parere) reggiseno. Forse è strano pubblicare una foto della propria biancheria intima, ma sinceramente la cosa non mi tocca proprio. In realtà volevo comprarmene almeno due, ma l’altro che ho provato aveva un’aria particolarmente ridicola sul mio petto striminzito e non avevo voglia di cercarne altri.

Come praticamente tutti i reggiseni nel mio armadio, anche questo l’ho acquistato da H&M. Devo dire che come negozio lo trovo alquanto lunatico. Non so se dipende più dalle loro collezioni o piuttosto dalle mie voglie, ma ci sono volte in cui entro e anche girandoci per ore non riuscerei a trovare un solo capo che mi soddisfi, mentre altre mi ritrovo a dover fare una scelta creando una lista che metta in evidenza cosa mi serve davvero perché, fosse per me, mi porterei a casa l’intero negozio.

Ieri, per fortuna, avevo anche poco tempo a mia disposizione. Quando mi sono resa conto di aver bisogno di farmi un piccolo regalo in più, sono andata diretta nella sezione dei jeans. Ho subito adocchiato il paio che mi soddisfaceva di più e me lo sono provato. Nella lunga strada verso le cabine di prova, mi sono anche imbattuta in un paio di shorts che sembravano chiamarmi e supplicarmi di essere provati. Dato che nel mio vestiario estivo ho solo due paia di shorts (che fanno a turni per essere indossati nella calda stagione), mi sono lasciata tentare.

20120509-140010.jpgI jeans ho dovuto provarli due volte, perché la prima ho preso la misura sbagliata. Nonostante lungo la gamba li vestivo benissimo, erano visibilmente troppo larghi in vita. Al secondo tentativo per fortuna ci ho azzeccato. Hanno alcuni buchetti qua e la, ma non in modo eccessivo da farmi sembrare una stracciona. A dire il vero, credo che si accosteranno molto bene alle nuove Converse.

Quando ho provato gli shorts mi sono un po’ spaventata per quanto sono bianche le mie gambe. Accidentalmente, non sono mai stata una fanatica-prendisole. Nei miei momenti estivi in spiaggia, il sole dopo un po’ mi rende esausta e preferisco starmene20120509-140500.jpg al fresco in acqua o sotto l’ombrellone. Anche quando mi ci metto e mi obbligo a passare qualche ora al sole, raramente la mia pelle riesce ad abbronzarsi. E’ sempre stato così e credo di essermi anche un po’ arresa nella consapevolezza di non poterci fare niente. Oltre a questo, mi sono anche accorta di avere dei blu sulla coscia destra e anche rimuginandoci sopra non sono riuscita ad arrivare alla conclusione di quando e come me li sia fatta.

In ogni caso, questi pantaloncini mi piacciono molto e anche secondo la mia cara mamma (che forse mi ero dimenticata di menzionare, ma mi aveva accompagnata in quanto aveva anche lei bisogno di qualche nuovo capo) mi stanno bene. Lei ha anche aggiunto che a me sta bene qualsiasi cosa, ma sinceramente su questo non le posso dare ragione. Okay, ammetto di avere la fortuna di essere molto magra, ma questo non significa che mi possa mettere di tutto, no? Beh, se non altro è difficile che un vestito mi ingrassi, questo è vero. Ma molti mi fanno sembrare ancora più piatta di quello che sono, o ancora più bassa (nonostante devo dire di amare la mia bassitudine con tutto il cuore). In ogni caso, direi che non mi posso lamentare.

  • shopping, che bella parola……….cmq brava ellie

  • Anch’io amo le Converse, ma con me il problema di “sporcarle appositamente” non si pone: la prima volta che ho messo il paio nuovo era la festa delle donne e un compagno maschio a cui ho fatto gli auguri mi ha irreparabilmente sporcato la punta immacolata delle scarpe. ;-)
    Gli shorts mi piacciono un sacco, ne avevo provato un paio simile a Praga ma a mio padre sembravano da troia (forse perché costavano il doppio di un paio più sobrio, e i miei acquisti li paga lui?) così non li ho comprati.

    • A dire il vero anch’io solitamente non ho particolari problemi nello sporcare subito le scarpe, perchè in un modo o nell’altro finisco sempre per farlo quasi inconsapevolmente..
      L’altro giorno però quando le ho messe per la prima volta c’era talmente tanto sole che il bianco della punta praticamente mi accecava, quindi ho chiesto al Moroso e ai suoi amici di calpestarmele un po’.. haha! Gli shorts invece li sto indossando proprio ora, e li adoro! Combinati alle Converse non sanno proprio per niente da “troia”, anzi! Hanno un non so chè di sportivo che me piaaaasce tanto tanto! :)
      Comunque capisco il punto di vista di tuo papà, e sinceramente devo dire che anch’io quando è possibile cerco di optare per l’alternariva più economica.. :p

  • Oh che belle cosette! ma i jeans pure sono di accaemme?

    • Sì, sia i jeans che gli shorts :)
      L’unica cosa è che li ho presi qua in Svizzera… e non sono sicura che ci siano le stesse identiche cose che in Italia. Cioè, avevo notato che nell’H&M di Parigi per esempio avevano cose totalmente diverse, anche se poi alcuni capi erano arrivati anche da noi ma solo qualche mese dopo.

      • Darò un’occhiatina e ti farò sapere ;)

  • salvo

    Anche io ho un paio di converse nere classiche basse che indosso in mezza stagione e in estate da 4 anni rigorosamente senza calze e adesso che sono sporche e anche odorose mi piacciono un casino :-)

    • haha! io le indosso sempre con le calze, senza mi danno fastidio perché mi si appiccicano troppo al piede :p
      accidenti, tornare su questo post dopo un anno mi ha fatto rendere conto di quanto ho sporcato queste povere converse, che ora sono quasi tutte nere.. :p