Insulti a gratis

Non che io sia sempre una persona buona e pacifica. I miei pochi vari difetti ce li ho anch’io e se chi mi conosce finisce per odiarmi, ha tutto il diritto di farlo. Insomma, è pur sempre un mondo libero – almeno così dicono.

Però alcune cose mi danno fastidio.

Come la signorina seduta al bar che oggi mi fissava in modo altezzoso mentre giocavo a biliardo col moroso. Okay, non sono un fenomeno a biliardo, questo lo so. Ma ci provo e sono migliorata parecchio.

Sta di fatto che la signorina ad un certo punto si è sentita in dovere di commentare, dicendomi (piuttosto ad alta voce, visto che non ero proprio vicino) che la stecca da bilardo mica era un bastone e che stavo sbagliando tutto.

  1. Ma chi te l’ha chiesto?
  2. La stecca la stavo tenendo in modo corretto
  3. Sicuramente tu sarai una professionista e non sbagli mai un tiro

Sentendomi a disagio, ovviamente ho sbagliato il tiro. Ma questo non è particolarmente importante. Però ogni volta che alzavo lo sguardo, la tizia in questione mi fissava in modo alquanto altezzoso e sgradevole.

Per evitare figuracce, ho fatto notare al Moroso il tutto, chiedendo se la conoscesse – sia mai che fosse qualcuno che semplicemente ci stava scherzando su. -No, mai vista prima.

Peccato che poi, prestandoci un po’ di attenzione, il mio ometto l’abbia sentita mentre mi dava bellamente della stronza.

Cara signorina, non so chi tu sia. Non ti conosco e non credo di averti mai fatto niente di male. Eppure tu mi insulti senza motivo. Perchè?

Mi sono sentita piuttosto offesa e mentre continuavamo la partita mi stavo convincendo ad andare a chiederle gentilmente se avesse qualche problema con me e il motivo di tutto ciò. Peccato se ne sia andata poco prima che finissimo di giocare, quindi niente. Magari non avrei comunque avuto il coraggio o non avrei detto niente per non creare casini.

Però. Non si fa, no no.

  • Una steccata sulla testa ci stava tutta u.u

    • o magari una bella pallina da biliardo in testa. ma sai, sono una persona raffinata, io. certe cose non le potrei mai fare u.u
      (ehm..)

      • Non quando ci sono testimoni ;)

      • haha! beh, i testimoni c’erano.. se solo fosse andata al bagno delle sigggnòòòre…

  • Io l’avrei chiamata: “senti bella, cos’hai detto?” :D ma si sa, io sono un po’ violenta!

    • tu violenta? davvero?
      a dire il vero ero molto tentata di dirle qualcosa, ma sembrava una che avrebbe continuato la discussione in un litigio e non avevo voglia di fare casini.. perché alla fine era il bar dove vado sempre..

      • Sì, con chi mi fa saltare i nervi non sono molto pacifica, ci vado pesante :)

      • haha non l’avrei mai detto :D

  • Avevi due alternative. La prima è che avevi una stecca in mano… però le conseguenze sarebbero potute essere spiacevoli e si sarebbe andati sul penale =P
    La seconda, molto più sottile (e forse piacevole data la tua passione), è andare dalla tipa e chiederle gentilmente di stamparti a fine serata “un’ingrandimento e due piccole 10×13”, visto che ti fissava in continuazione… ;)

    • hahahahahaha!!!! cavoli, ci avrei dovuto pensare io, geniale!
      però dato il soggetto ci sarebbe stato il rischio che non capendo la battuta si sarebbe arrabbiata ancora di più XD

  • Bisogna sempre dimostrarsi migliori.
    :wink:
    Un sorriso per un sereno fine settimana.
    ^___^

    • sono d’accordo! mai abbassarsi a certi livelli.. beh, anche se nella mia mente qualche filmino violento c’è stato :P
      grazie mille e buon fine settimana anche a te!

  • Marco

    Veramente. Ma chi era? Hai fatto bene a lasciar correre, comunque (anche perché non la rivedrai mai più :P)

    • diciamo che SPERO VIVAMENTE di non doverla mai più rivedere..

  • Io le avrei dato una sberla, complimenti per l’autocontrollo x)

  • Ti amano ahah!
    Io probabilmente non avrei reagito, dato che gli “attacchi di coraggio” mi vengono molto raramente… però, se avesse continuato ad insultare, le avrei sorriso e detto “dai tesoro, vieni a farmi vedere come si fa!” con il rischio di scoprire che lei è bravissima e fare una doppia figura di merda.

    • eh si, mi amano proprio tutti, lalalaaa!
      in effetti il rischio di fare una figuraccia c’era, ma anche se fosse stata bravissima non è che questo le dava il diritto di darmi della stronza (per cosa poi!?)

  • Odio quando succedono queste cose anche perché da un lato mi verrebbe voglia di menare certa gente, dall’altro mi dico “non ne vale la pena” e quindi di solito desisto, però ogni tanto due paroline agli scassacazzo di turno le dico!

    • anch’io ogni tanto finisco per dire qualcosina a codeste persone, in modo pacato e gentile – così spesso ci restano ancora peggio. però l’altro giorno non ero molto dell’umore e in più se n’è andata proprio quando mi stavo per decidere a chiederle se ci conoscessimo (o qualcosa del genere)..