In estate vorrei spegnere il cervello

in estate vorrei spegnere il cervello
Quella gran voglia di alzarsi al mattino…

Mio fratello mi aveva insegnato che non appena finisce la scuola e cominciano le vacanze, il cervello va subito spento. L’ho sempre fatto, e vorrei tanto poterlo ancora fare.

Purtroppo l’università stravolge un po’ questo mio piano estivo. Insomma, ma perché devono mettere degli esami in agosto? Accidenti! Per non parlare del lavoro scritto che devo rifare – e che voglio fare al meglio anche se l’idea in generale mi deprime un po’…

Penso anche che per alcune materie non dovrebbero nemmeno farli, gli esami. Dovrebbero mettere una presenza obbligatoria ai corsi e farti passare in base al numero di presenze. O magari, invece dell’esame, potrebbero introdurre un altro sistema per verificare le conoscenze acquisite. Perché non potrebbero chiedere agli studenti di inviare il proprio riassunto della materia in questione e verificare quello? Infondo è quella la base su cui studierei per l’esame, e dimostra anche che è stato svolto un certo tipo di lavoro…

Ma ormai il sistema universitario è costruito in un altro modo, e non posso fare altro che adeguarmi. Anche se la mia testa, invece che agli esami, quest’estate vorrebbe potersi dedicare alla scrittura creativa…

Quanti fra di voi sono nella mia stessa situazione?

  • Esami ad agosto??? Sacrilegio! Da noi è l’unico mese di vacanza, ho dato esami anche il 31 luglio, ma col caldo che fa qui in Sardegna era una tortura immane!!!

    In che facoltà studi? Secondo me quello che manca veramente nei nostri esami è la parte pratica, quella che ti fa capire come applicare le millemila nozioni che hai dovuto imparare…
    Nel mio anno di Erasmus ho notato che in Spagna funziona così ed è molto molto meglio!

    • Sì, purtroppo alcuni esami invece di farceli fare a fine anno scolastico, ce li mettono proprio prima che quello nuovo ricominci. E’ una vera noia perché passi tutta l’estate con il pensiero degli esami e non finisci spesso per non goderti la “vacanza”.
      Studio Sciences de l’éducation (come materia principale) e Pédagogie curative (come seconda). Per Sciences de l’éducation dobbiamo fare delle parti pratiche, come due stage obbligatori nel corso del Bachelor, e per convalidare alcuni corsi dobbiamo seguire degli allievi.

  • Marco

    Io quando ero all’ università.

    • Probabilmente.. tutti quando erano all’università.

  • (Sei bellissima ♥)

    • Haha non direi con sto faccione e la smorfia :P Però grazie :)

  • Pingback: wed’s photo #33 | indiellie()