Finalmente i primi risultati con la Diana Mini

L’attesa è finita, miei cari. Ci ho messo parecchio tempo, ma la luminosità delle giornate non è stata dalla mia parte.

Per fortuna settimana scorsa è uscito per un po’ il bel tempo, quindi sono riuscita a scattare le ultime fotografie con il mio primo rullino della bellissima Diana Mini (o Mini Diana?, ho sempre il dubbio).

Come sapete, con l’idea di non farmi spennare ogni volta dal laboratorio fotografico, un po’ di tempo fa avevo fatto arrivare dal sito della Lomography lo scanner per Smartphone. Ero molto curiosa di provarlo su questo rullino e finalmente oggi mi sono potuta dare da fare.

Molte fotografie non sono uscite proprio benissimo, anzi. Ma ormai l’avevo già messo in preventivo. Di alcuni (pochi) scatti sono comunque abbastanza soddisfatta, pensando che sono comunque alle prime armi che ci devo ancora fare la mano.

Penso che devo ancora imparare ad utilizzare un po’ meglio anche lo scanner. Ho scoperto che l’applicazione LomoScanner non è così buona come speravo. A parte il fatto che oggi ogni volta che provavo a scattare un’immagine applicando già un effetto, l’applicazione si spegneva subito, mi sono resa conto che in ogni caso la foto del negativo è meglio farla con la fotocamera “originale” dello Smartphone.

Non essendo riuscita a scaricare illegalmente avendo Photoshop, ho poi utilizzato il programma Gimp per modificare le immagini. Per prima cosa, ho invertito i colori. Ingenuamente, speravo che bastasse ciò, ma il risultato è davvero scarso. Di conseguenza, dopo “accurate” ricerche sul web, ho trovato la guida sul ritocco di tali immagini, dove consigliano – dopo aver appunto convertito i colori – di andare su “Livelli” e cliccare su “Auto”. Questo dona dei colori un po’ più decenti alle immagini.

Come vedrete, però, non è che si tratti di una qualità particolarmente alta. Tutt’altro. Non che mi aspettassi molto di più, visto il tipo di scanner utilizzato… Però negli esempi visti sul sito della Lomography, avevo trovato dei risultati migliori. Probabilmente mi sfugge ancora qualcosa… Cercherò di migliorare.

Nel frattempo, vi lascio con qualche scatto fresco di stampa.

2013-04-22 16.16.37
Fila di biciclette fuori dalla stazione di Zurigo

 

2013-04-22 17.12.10
Il castello di Locarno e qualche impercettibile margheritina sovrapposta…

 

2013-04-22 17.13.15
Fotografare la propria ombra per finire gli ultimi scatti è una cosa che non farei mai. Ehm.

 

2013-04-22 17.10.59
Vista su Friborgo molto Lo-Fi

Come vedete, sono ancora ben lontana dall’ottenere dei risultati soddisfacenti. Ma la speranza è l’ultima a morire e io continuerò a battermi a suon di scatti! (?)

Inoltre mi sta anche venendo voglia di comprare una Sardina. Uff ma perché le cose costano?