Disgrazie tecnologiche

Forse (o forse no) vi sarete chiesti come mai non ho pubblicato nessun post nell’ultima settimana. Ebbene, è successo che mentre stavo studiando per gli esami che avrò tra due settimane, il mio carissimo MacBook Air ha deciso di farsi una doccia e ha chiesto al bicchiere d’acqua che stavo bevendo di rinfrescarlo un po’. Non sono stata io.

Il simpaticone si è subito spento lasciandomi in una crisi di panico non da poco. Come se non bastasse, ho potuto portarlo dal dottore solo due giorni dopo, in quanto mi trovavo dal Moroso. La paura di perdere tutti gli appunti, riassunti e quant’altro, che stupidamente non avevo ancora salvato su una chiavetta USB, mi hanno perseguitato fino a ieri sera. Ebbene, il caro dottore dovrebbe riuscire a recuperare i dati, anche se dovrò aspettare fino a martedì (dato che il MacBook Air non ha una scheda madre o è diversa o non ho capito cosa perché tecnologia aiuto si salvi chi può).

Di conseguenza, ora vi sto scrivendo dal vecchio MacBook bianco&pesante, che già avevo consegnato alla mamma. E’ lento e ogni tanto fa un po’ fatica a ingranare, ma è meglio di niente. E mi sta salvando il posteriore. Grazie!

Morale della favola, finiti gli esami cercherò di mettermi al lavoro e di finanziarmi un po’ questo disastro, che di certo non costerà pochissimo. Sarà forse uno stimolo per cercare di produrre qualcosa di un po’ più decente da vendere su Etsy, dato che quel piccolo shop che avevo creato è stato miseramente abbandonato. Ho già qualche piccola ideuccia…!

Se non altro questo fattaccio mi ha dato una bella lezione, anzi due: mai lasciare liquidi nei pressi di un aggeggio elettronico (soprattutto se siete imbranati ed inclini a disastri come la sottoscritta) e salvare sempre i lavori importanti su una chiavetta USB o un hard disk esterno. Non che prima non lo sapessi, ma diciamo che di sicuro ora farò più attenzione.

  • Ti capisco, di disastri nel genere ne ho fatti anche io :/

    • Ammetto che un po’ mi fa piacere sapere che non sono l’unica…

  • Non fare i Backup è un errore grave!
    Esistono un sacco di cloud per salvare i dati: Google Drive, Dropbox, Box.net ecc… (io uso dropbox).
    Per gli appunti uso Evernote.
    E no! Assolutamente un mac non è un pc! E’ un sistema completamente diverso! Ecco perchè non riuscirò mai a capire perchè la gente lo compra, un pc vale molto di più in termini di prestazioni a un prezzo minore, ed è più semplice da riparare.
    L’unico motivo per cui consiglierei il mac è per una persona che non sa usare il pc, ma per il resto lo sconsiglio, ha molti difetti

    • Solitamente di backup ne facevo, ma sono stata stupida e negli ultimi tempi mi sono dimenticata di farli, con la convinzione che non sarebbe successo niente.
      Evernote lo conosco, ma non l’ho mai usato… In effetti dovrei cominciare a prenderci l’abitudine, visto che ce l’hanno consigliato pure all’università!
      Per quanto riguarda le differenze tra Mac e PC non saprei, di certo non sono un’esperta. Però anche con il PC abbiamo sempre avuto problemi. Sono dell’idea che, a meno che si abbiano delle esigenze specifiche, sia più una questione di feeling. Io personalmente mi trovo molto meglio con la Apple :)

  • Uno dei motivi per cui ho accanto una bottiglia e non un bicchiere ;)

    • Fai benissimo! Conoscendomi potrei anche dimenticare di rimettere il tappo alla bottiglia e fare lo stesso danno, ma visto che senza una fonte di idratazione mi è difficile studiare, magari adotterò questo sistema (tenendo comunque la bottiglia a debita distanza).

  • Tenere liquidi lontani dal pc è una cosa che non faccio mai. Ancora meno salvare documenti importanti su chiavette usb. Attendo il giorno in cui mi troverò nella stessa situazione, haha.

    • Spero che non ti capiti mai.. e soprattutto non in periodo di esami o di altre scadenze importanti..!