Di come gestire un blog in due lingue

about blogging in two languages

Come saprete, è da qualche tempo che continuo a tradurre i miei post in italiano e in inglese. Trovo che questo esercizio abbia dato al blog l’opportunità di essere letto da più persone e in effetti ho guadagnato qualche lettore internazionale.

Normalmente, traducevo l’intero articolo riscrivendolo in basso all’interno di un unico post, cambiando lo stile o il colore. Ma mi sono resa conto che tutta questa ripetizione finiva per dare un look un po’ disordinato al blog. Inoltre, non è sempre il massimo dover scorrere in fondo al post per cercare il punto giusto dove cominciare a leggere.

Inoltre, devo ammettere che a volte mi manca proprio la voglia di tradurre in inglese e sono finita a evitare di scrivere dei post proprio per questo motivo, comportamento piuttosto stupido da parte mia. Non mi piace scrivere dei post troppo lunghi, quindi ho sempre cercato di accorciare un po’ – a scapito del contenuto.

Ma come forse avrete notato, qualcosa è cambiato! Oh yeah, ho scoperto un bellissimo plugin chiamato Polylang. Questa piccola cosuccia mi permette di scrivere il blog in più lingue (anche io mi accontenterò di rimanere con le solite due). Come potete vedere, nel menu a destra è ora comparso un link dal quale è possibile scegliere la lingua del blog tra italiano e inglese. Trovo che sia davvero fantastico!

La cosa che forse mi piace di più di questo plugin, è che non si traduce automaticamente il contenuto del post, ma lascia al blogger il lavoro duro. Anche se sono cosciente che il mio inglese è sicuramente strapieno di errori, mi piace l’idea di poter usare le mie parole, di poterci mettere le mani, di render il tutto più… mio.

Questo mi permette di tradurre solo ciò che voglio tradurre. Anche questo trovo che sia geniale, in quanto devo ammettere che a volte mi manca proprio la voglia di tradurre un post troppo lungo dall’italiano all’inglese… E a volte mi capita anche di aver voglia di scrivere in inglese senza sentire la necessità di tradurre il tutto nella mia lingua madre.

Quindi eccomi qui, con la mia soluzione finale. O almeno, quella che penso sarà la mia soluzione finale. Da questo momento, avete quindi la possibilità di navigare direttamente nella lingua che preferite senza problemi – almeno spero.

Vi prometto che continuerò a sforzarmi di tradurre la maggior parte dei miei post in entrambe le lingue, anche se voi conoscete bene la mia pigrizia e so già che ci saranno delle volte in cui dei post compariranno solamente in una lingua.

Vorrei anche scusarmi per tutte le mails che avrete ricevuto se siete iscritti al blog via mail. Volevo testare il plugin facendo diventare bilingue alcuni vecchi contenuti, cosa che mi ha costretta a creare alcuni nuovi post. Mi dispiace davvero. Spero non siate troppo infuriati…

Quindi, ecco qua la grande novità! Spero vi piaccia!

  • Holga my dear

    Brava! E grazie del suggerimento, ora me lo studio un po’ e vedo se potrebbe fare al caso mio … ;) Keep up the good work!

    • Grazie cara! Io te lo consiglio, è davvero un ottimo plugin! Certo, tradurre i post a volte è un lavoraccio.. ma ne vale la pena secondo me :)

  • Marco

    Visto che sei svizzera potresti persino aggiungere il tedesco! Anch’io, quando aprirò un blog seriamente,
    voglio farlo in inglese: è tutto un altro mondo e tutto un altro pubblico, oltre che sano esercizio di scrittura.

    • Il tedesco l’ho studiato a scuola, ma non mi è mai piaciuto e l’ho praticamente dimenticato, quindi no grazie XD
      Al massimo penso che riuscirei a tradurre in francese, ma mi manca la voglia. Poi alla fine l’inglese lo capisco più o meno tutti, no? Hehe!

  • Adrian Jeminaj

    esiste un software tipo polylang per blogger (blog di google)

  • Elvio Rocchi Spiragli di Luce

    Ciao! Io ho un blog che scrivo in due lingue (italiano e spagnolomi appassiona molto ma è un po complicato … guarderò il plugin che
    suggerisci!