Come non studiare

So di non sapere. So che dovrei metterci un po’ di impegno e fare questo ultimo sforzo. Ma la voglia non c’è, perché ogni cosa sembra più importante e soprattutto piacevole.

Questo semestre è stato più strano. Guardando il calendario mi sembrava quasi di non avere corsi, ma nonostante questo, le cose da fare erano sempre troppe. Non voglio lamentarmi troppo perché sicuramente chi studia medicina, diritto o altre cose simili, ha una mole di lavoro ben più importante della mia. Ma ormai è normale concentrarsi sul proprio punto di vista.

E quindi continuo a non studiare, con il riassunto al mio fianco sul letto.