Colui che non deve essere nominato

Non è una persona di cui parlo spesso. Ci ho messo tanto per riuscire a dimenticarlo, lo stronzo. Per lui ho sofferto come non mai, per una storia che non era neanche mai cominciata. Si è preso gioco di me, e io ci sono cascata in pieno. E’ stato quasi due anni fa.

Colui che non deve essere nominato, o Mr B. per comodità, lo incontrai una sera qualunque nel mio bar preferito. Io ero in giro con il Canadese, lui con due suoi amici. Ora che ci penso, in realtà fu uno dei suoi amici, ubriaco perso, ad abbordarmi per primo. Mr B. forse era il più sano dei tre e prima che il suo amico venisse sbattuto fuori dal bar, riuscimmo a scambiarci i numeri.

Mr B. è il tipico ragazzo perfetto. Quello che dopo averci parlato per un’ora credi possa essere “quello giusto”. E che dopo esserci stata a letto te ne convinci ancora di più. E’ quel ragazzo con il sorriso dolce, che ti fa impazzire.

Quel ragazzo che ti chiede di uscire a cena con lui e, conoscendo il tuo amore per il cioccolato, giunto al dessert ti regala un brownie in formato gigante. E’ quel il ragazzo che, finita la cena, ti chiede di andare a casa sua, magari a guardare un film o qualcosa di tranquillo. E che quando accetti ti chiede se sei sicura, perché non vuole farti pressioni e non vuole che pensi che ci siano doppi fini.

Quello che poi, una volta fatto partire il film, ti mette comunque il braccio dietro la spalla e ti accarezza. E tu non puoi fare a meno di sdraiarti contro di lui. Non puoi fare a meno di baciarlo.

E’ quello che ti chiede di incontrarti nel centro del paese, che quando arrivi ti sorride e ti prende per mano. Quello che ti porta con lui a fare la spesa, perché vuole cucinare per te. Quello che ti porta nella vasca idromassaggio, in un balcone, di notte, mentre sta cominciando a nevicare. Quello che ti porta in posti mai visti e ti guarda come se il mondo potesse finire senza di te. Quello che ti fa i complimenti dopo aver fatto l’amore facendoti sentire sicura e importante. Quello che ti regala un suo maglione prima di ritornare in Australia. Quello che ti dice che gli mancherai, ma che si farà sentire. Quello che ti scrive romanzi per e-mail per mesi, e ti manda foto, e ti dice che ti pensa sempre e ha parlato di te ai suoi nonni.

Quello che ti fa credere che la tua vita sia un film.

E quello che poi un giorno, di punto in bianco, scompare.

Balle. Tutte balle. Il caro Mr B., in realtà, non è altro che il tipico stronzo che sa giocare bene le sue carte. Chissà quante prima e dopo di me sono cadute nella sua rete, nel suo fascino da bravo ragazzo. E pensare che ci credevo davvero nelle sue belle parole, nei suoi bei gesti.

Quanto sono stata stupida.

Eppure da lui ho imparato a non fidarmi. Ho imparato quanto le persone possano davvero essere meschine. Ho imparato a non fare false promesse, perché non voglio che nessuno si senta come mi sono sentita io.

Ci ho messo tanto a dimenticarlo. Eppure ogni tanto ancora ci penso. Non perché sento ancora qualcosa per lui. Quel sentimento per fortuna è sparito tanto tempo fa. Strappato, lacerato, gettato nei rifiuti come quel suo piccolo regalo che tenevo sempre con me. Ho voltato pagina.

No. Ci penso ancora, per ricordarmi di quanto sono stata fortunata ad averlo perso. Se così non fosse stato, sarei ancora una stronza. E mi sarei persa l’Amore.

  • Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio (studiare geometria invece di stare al computer è ancora meglio).

    • Ah, ti ho copiato il tema del blog :D

      • Studia! Comunque sì, non fidarsi è meglio. Spesso. Poi però capita la persona della quale dovresti fidarti, ma hai troppa paura che sia “come tutti gli altri”.. e rischi di perderla.
        Bah.. oggi sono un po’ malinconica…
        Comunque no problem per il tema :) Hehe! Rende i nostri blog più fighi e gemellosi :D

  • Bubi

    Un bel post! Però rimango convinto che ragazzi bravi che fanno tutte queste cose senza poi sparire come Mr B. (B non sta per Bubi :)) esistono ancora. Anzi persone cattive come queste sono proprio quelle che poi fanno passare sotto una cattiva luce i veri “bravi”. Queste persone vanno fermate! Ad ogni modo malinconia non e’ mai buona cosa.

    • Lo so che esistono. Però se uno è stronzo preferisco che lo faccia vedere subito. Fare questi giochetti è la cosa peggiore. Per cosa, poi?
      Va beh, l’importante è che sia una “storia” chiusa ormai da tanto taaanto tempo.
      Meglio non fidarsi delle persone che sembrano perfette. Non è reale. Molto meglio trovare la persona che, nonostante i suoi difetti, sia perfetta per te.

  • Ma parli del mio ex per caso?
    6 anni della mia vita persi senza motivo. Sai com’è finita? Che mi sono rotta i cosiddetti di andare nel panico quando ha iniziato a scomparire. E che mi sono presa una supermegacotta per il mio migliore amico, di cui almeno mi posso fidare ciecamente, qualsiasi cosa succeda.
    Questi tipi così sono veramente assurdi, ma non perdere la fiducia nelle persone!

    • Beh.. per fortuna io ci ho speso molto meno tempo. E’ sta una cosa di 1 o 2 settimane solamente, perché l’ho conosciuto proprio appena prima che lui dovesse ripartire per tornare in Australia. Ma è sta una cosa talmente intensa, che da li a riuscire a dimenticarlo ci sono voluti mesi (all’inizio dei quali poi lui si faceva sempre sentire e continuava con le sue false promesse).
      Mi dispiace davvero per quello che hai vissuto, ma sono felice che ti sia ripresa bene :)
      Mi ci è voluto un po’, ma alla fine sono riuscita a tornare a fidarmi delle persone. O forse dovrei dire che ho incontrato la persona giusta, che mi ha fatto di nuovo credere in me stessa.. e con la quale adesso sto da più da un anno e sono sempre più convinta che non finirà tanto presto. :)

  • tendenzialmente mi fido, non è un caso se ho un blog in cui pubblico e dico tutto ciò che mi accade ma sinceramente, ho preso tanti bagni anche io. Mi auguro solo d’aver imparato.

    • Ho come l’impressione che su certe cose noi donne abbiamo bisogno di sbatterci la testa più di una volta, prima di imparare la lezione…