Ciao ciao peletti!

Oggi post altamente femminile. Scusate maschietti.

E’ da qualche anno che, per risparmiare sulle visite dell’estetista, mi sono affidata ad un ottimo Silk Epil. Qualche mese fa avevo dovuto cambiarlo perché mi era caduto a terra rompendosi (accidenti a me!) e l’avevo sostituito con uno simile. Le ultime volte che l’ho usato, però mi sono ritrovata con molti peli incarnati. Cosa piuttosto spiacevole anche perché poi io senza pensarci mi gratto sempre e mi si sono formate alcune crosticine che sperono non diventino cicatrici.

Oggi mi sono ricordata che qualche settimana fa una mia cara amica aveva parlato della nuova cera calda Easy Wax di Veet, dicendomi che si era trovata molto bene. Così, oggi mi sono decisa e l’ho comprata anch’io.

Come detto prima, il costo è uno dei miei principali problemi visto che da studente cerco di risparmiare ovunque posso. Ho fatto qualche calcolo e mi sono resa conto che comunque, nonostante poi bisogna sempre comprare le ricariche, non è una spesa troppo gravosa. In ogni caso, la mia idea è quella di utilizzarla in alternanza con il Silk Epil, nelle occasioni in cui ho bisogno di un risultato un po’ più decente o allorché ricomincino ad incarnarsi questi stramaledetti peletti.

Almeno, questo è quello che penso di fare nel caso in cui questa nuova cera funzioni come spero. Già, perché sto scrivendo facendo un pubblicità neanche troppo occulta, ma in realtà il prodotto non l’ho ancora provato.

Quindi ora vi saluto momentaneamente e vado a incerettarmi per benino.

Rieccomi. Con le gambe un po’ più lisce e sicuramente più appiccicose, nonostante le salviettine oleose. Speravo di poter tornare a completare il post vittoriosa ed entusiasta, ma non è del tutto così.

Il risultato non è male, ma l’impresa è stata assai difficoltosa. Bisogna avere molta pazienza e un po’ di doti da contorsionista per la parte posteriore della gamba. Il rullo dev’essere continuamente scaldato, a differenza di ciò che suggerisce la confezione, perché più si raffredda e più è difficile da far scorrere. Ma anche quando la cera è calda, l’applicazione non è che sia tutta rose e fiori. La pelle viene tirata e questo passaggio è quasi più doloroso dello strappo.

A parte questo, anche se come avrete capito mi aspettavo di più, non mi posso solo lamentare. Le strisce ad esempio sono davvero ottime e si possono utilizzare per vari strappi, a differenza delle strisce a cera fredda che già al secondo strappo prendono la metà dei peli. Ovviamente è fondamentale applicare bene le strisce, passando più volte con la mano per far si che aderiscano il più possibile sulla cera, prima di strappare.

Per quanto riguarda il dolore, invece, sono più che soddisfatta. Mi ricordo che con le strisce a cera fredda avevo bisogno di un forte autocontrollo e prima di ogni strappo passava un’eternità prima che trovassi il coraggio di proseguire. Con la Easy Wax invece il dolore è quasi inesistente. Lo ammetto, nella zona inguine ho quasi urlato, ma è stata colpa mia perché è da troppo tempo che usavo il rasoio e quindi si sono rinforzati (mentre sulle gambe, come ho detto prima, usavo il Silk Epil).

Voi avete mai usato questo prodotto? Come vi siete trovate? Se avete qualche consiglio sull’utilizzo (visto che parte dei difetti che ho elencato potrebbero essere dovuti alla mia incapacità), sentitevi in obbligo assoluto di condividerli! Per favore?

  • Io devo ancora provarla, ce l’ho uguale (?) ma di un’altra marca. Appena la mammina torna dalla Francia spero che abbia voglia di aiutarmi, perché da sola sarei un disastro :p

    • In effetti se hai a disposizione qualcuno che ti aiuta, l’operazione diventa molto più facile.. fortunella! :)

  • Io in zona inguine non ci riesco proprio xD Lì mi affido al caro vecchio doloroso silk epil e soffro come un cane ogni volta, però per il resto mi trovo molto bene con la ceretta fai da te!!

    • Davvero? Io invece in zona inguine con il silk epil non riesco, mi fa troppo male e non ce la faccio ad andare avanti. Con la ceretta invece trattandosi di strappi, ne tiro via tanti in un colpo solo e anche se il dolore c’è comunque, almeno arriva tutto insieme a passa dopo poco…

  • Questa è una di quelle cose che mi manca ancora da provare in tema “tosatura”, haha.
    Con il Silk Epil ho il tuo stesso problema, quindi lo evito ultimamente e la maggior parte delle volte ricorro al rasoio: veloce e indolore, anche se, ahimè, quando i peli ricrescono è un vero casino.
    Per quanto riguarda l’inguine, oramai mi affido solo all’estetista: zona troppo delicata da trattare da sola. Al massimo uso il rasoio, ma tutto il resto è troppo doloroso, l’unica cosa che mi può salvare è lo strappo deciso dell’estetista: il dolore c’è ed anche parecchio, ma in fondo è momentaneo e il risultato è il migliore che si possa ottenere :)

    • La cosa che mi da fastidio è che con il silk epil prima non avevo mai avuto problemi… Ero così felice di aver trovato finalmente qualcosa di duraturo, e invece..!
      Anche a me capita di usare il rasoio a volte, ma come dici tu poi è un casino quando i peli ricrescono.
      Probabilmente dovrei fare come te e andare dall’estetista per quanto riguarda la zona inguine, ma sono troppo pigra!

  • Io ho la pelle molto delicata. Inizialmente usavo la crema Veet ma poi ha iniziato a farmi infezione, e adesso posso usare solo il silk epil. Poi il pensiero della ceretta non mi entusiasma molto, non per il dolore ma per la poca praticità e l’odore più o meno nauseabondo.

    • La crema Veet l’ho usata pure io per le mie prime depilazioni, ma non mi piaceva molto perché era troppo un casino. Mi dava fastidio dover aspettare con tutta la crema sulle gambe senza quindi poter fare niente, e spesso e volentieri mi restavano chiazze di peletti resistenti qua e la… Non so, può darsi che le creme che fanno ora siano migliori da quel punto di vista, quindi magari una volta potrei decidere di riprovare. Ma il fatto che poi ricrescano subito è anche una noia.
      Spero di poter tornare ad usare il silk epil senza che i peli si incarnino, perché è sicuramente il metodo più pratico per un risultato che resta quasi a lungo.
      La ceretta in effetti non è molto pratica, soprattutto se si è da sole. Ti dirò, l’odore non mi ha mai dato particolarmente fastidio, anzi. Mi ricordo che quando andavo dall’estetista mi piaceva pure!

      • Io invece non vado dall’estetista per partito preso ahahah preferisco fare tutto da sola, odio dover dipendere da qualcuno :P

      • Io più che per la mia indipendenza, non ci vado più per il costo…

  • Mai provato il silk epil e non voglio nemmeno provarci D:
    Di solito io vado a rasoio o ceretta dall’estetista, ma soprattutto d’estate, dato che d’inverno me ne sto immersa quasi sempre nel mio status di orsetto.
    ( Che belle cose )

    • Il silk epil è un po’ doloroso le prime volte, ma poi ci si abitua e va molto meglio…
      Anche se devo dire che l’essere più orsacchiottose in inverno è una cosa che abbiamo in comune :p

  • Non le ho mai usate ma leggere i tuoi commenti mi ha fatto venire voglia di provarle.. Anche se io come te ormai vado di rasoi e so che patirò le pene dell’inferno ma sono masochista e voglio provare!

    • Ciao! Grazie mille di essere passata :)
      Se è la prima volta che ti avventi con cerette e simili, ti consiglio di farti aiutare da un’amica perché soprattutto in alcuni posti (nella parte posteriore delle gambe) non è facile applicare la cera e strappare. Con il silk epil invece è meno complicato.
      L’importante poi è cercare di perseverare con questi metodi e abolire (per quanto possibile) il rasoio, così i peli si indeboliscono.

  • Hai provato con la cera fai da te? Economicissima (quasi gratis, se non sei tu a far la spesa :) ), delicata, ed essendo fatta con limone e zucchero basta lavare la zona perchè non sia appiccicosa!
    Io uso questa ricetta http://www.youtube.com/watch?v=7TDeXUSyptc
    Puoi usarla sia senza strisce (con le mani fai scivolare un po’ di cera -contropelo- sulla pelle e tiri nel senso opposto), sia con (come una normale cera)!
    Se non l’hai mai provata fallo e fidati che non ti pentirai! :)

    Alice

    • Lo ammetto, non ci avevo mai provato! Ma questa cosa mi ispira assai quindi ci proverò subito!! Beh.. per subito intendo non appena sarò andata a fare la spesa, che sono in carenza di limoni :p
      Grazie mille del consiglio!!!!!

  • Ciao Ellie! ti avevo persa dopo il cambio di nome ;)
    anche io mi sono comprata la ceretta della Veet. L’ho usata solo una volta ancora, e ho avuto il tuo stesso problema, in effetti l’ho lasciata attaccata per tutto il tempo contorcendomi per far arrivare il filo perché come la staccavo si freddava e faceva più male a stenderla che a tirarla. comunque considerando il prezzo sono stata soddisfatta, prima usavo sempre la Veet quella verde quasi a freddo e anche li i risultati erano buoni ma ci rimettevo sempre un pezzettino di pavimento (anche io non sono una maga della cera).

    • Ciao! La mia amica (quella che mi aveva consigliato questa cera), mi ha detto di lasciarla attaccata a scaldare per almeno un’oretta prima di utilizzarla (e non 20 minuti come c’è scritto sulla confezione). Più calda è, e meglio si stende.. :)

  • Questo e’ il blog giusto per tutti coloro che vogliono capire qualcosa su questo argomento. Trovo quasi difficile discutere con te (cosa che io in realta’ vorrei… haha). Avete sicuramente dato nuova vita a un tema di cui si e’ parlato per anni. Grandi cose, semplicemente fantastico!