Liebster Award from Shannon Stacey

liebster-award

 

I feel like lately I’ve been rewarded with lots of awards, and I can’t believe how lucky I’m for having such lovely readers! Shannon Stacey is an amazing blogger and I love reading her posts. If you don’t follow her already, I really suggest you to check out her blog. You won’t regret it, I promise!

She nominated me for the Liebster Award, which consists in answering Shannon’s questions and make a list of other questions for you nominees to answer. I’m really honored for this Award, thank you so much!

Now on the questions…

Shannon’s questions

1. If you could live anywhere in the world, where would it be?
I think I’d say Canada or London. I’ve already been in Canada for 7 months few years ago, as a fille au pair and it was one of the most exciting experiences of my life. I love the nature, the kindness of the people, the weather,… everything! London, on the other side, is a city I always liked, even if I’ve been there only one time for now. But I’ve planned I vacation there with Stitch this December and I can’t wait for it!!

2. Which 3 things would you take onto a desert island?
This will be a really predictable answer. I think I would bring my guitar – I’m not a good player, but at least I will have something to sing along to. The second thing would be a book, and if I had to chose one I think it would be Sophie’s World by Jostein Gaarder. The last thing is a camera, cause if I’d be on a desert island, at least I could make some pictures of the sea…

3. Where are you from?
I’m from Switzerland and still live here. I grow up on the italian side of Switzerland, where I still live (at least when I don’t have school), but I study (and live during the week) in the French side.

4. Are you bi/multi-lingual?
My native language is italian. I’m not sure if I can define myself as a multi-lingual person, but I’m doing my current studies in french. I understand french really well, but when it comes to talk or write I still make lots of mistakes, even if I’m able to communicate. I also speak english, even if I think my accent would make laugh most of you. I had some classes back in high school where I learned the bases of it, but most of my knowledge is from my experience in Canada and by reading blogs and watching movies in english. Once again, I know I still make plenty of mistakes (I’m probably making some right now), but hopefully you’ll forgive me…

5. What is your dream job?
I started my studies wishing I could become a support teacher. Ok, now I’m not sure if that’s the right word for it, but anyway it would be a kind of teacher that helps kids with difficulties in school. But unfortunately they changed some laws or something and now my studies won’t let me do that. I would love to be able to have a job that include some photography and some writing…. Oh wait, that would be my blog. Yup. It will remain just a dream I guess….

6. Describe yourself in 3 words?
Dreamy, artistic and lazy.

7. What would you say is your biggest addiction?
At the moment, I think blogging is. Oh and pop corns.

8. Favourite food?
There are a lot of foods that I love. But probably lasagna and baked potatoes.

9. Favourite name?
I really like the name Emma, but don’t ask me why…

10. Favourite film?
I think that The Lion King and Mary Poppins will always be my favorites.

My questions

1. What’s your favorite season?
2. If your life could be a movie, what movie would it be?
3. How would you describe your personality?
4. What’s your biggest fear?
5. Three things you don’t like about you?
6. Three things you love about you?

Nominees

Since I stated before that I’m a lazy person, I’m gonna nominate just three blogs this time – also because I already nominated lots of blogs the last time. As always, feel free to answer to the previous question even if you’re not nominated!

 

 Bloglovin’ | Twitter | Instagram

5 Things I Need To Learn

141024 5 things i need to learn

Camera: MacBook Air with Photo Booth
Editor: PicMonkey
© photography by indiellie.com

 1 – Wake up when the first alarm start ringing

I have the really bad habit to set more than one alarms and keep snoozing them. The result: I always end up having less time than I planned to get ready. And that just because I excuse myself by saying that at least I slept a bit more, which is actually not true. In fact, while I keep snoozing the alarm, I can’t seem to sleep for real and I end up being even more tired than before. I really want to learn to get up at the first alarm, and start the day in a better way.

2 – Complain less and be more positive

It happens sometimes than when I don’t know what to say, I end up breaking the silence by complaining about something. The weather, the fact that I’m bored, how annoying some people are,… It’s like I can’t help myself, and I hate that. I really want to try and stop myself. I don’t want to come out as a negative person, which in those moments I guess I am. I have to make the effort and try to say something positive instead of complaining. Or, if I can’t find anything, I could try and just shut up. I already had lots of people back when I was younger telling me how shy I was, so I don’t really mind. Or maybe I do. Ouch.

3 – Save more instead of spending everything

Lately I’ve been spending more than I should have. As a student, that’s not really the greatest thing to do. I keep telling myself that I can buy that if I sell something I don’t use anymore, but than I can’t find the time to actually try to sell my stuff. And even when I tried, nobody seem to want to buy anything. But I guess I shouldn’t give up so easily.

4 – Taking some more time to exercise

I say it all the time: I’m a lazy girl. I love staying in my bed with my beloved laptop reading blogs and watching tv series. But this doesn’t mean that I would love to be more sporty. I also bought an iPod shuffle this summer to try and get motivated to go running. But during the whole summer, I just went maybe 3 or 4 times. Shame on me. Since winter is coming, I’d really like to start doing some sort of exercise that I could do at home. I know there are lots of videos and apps showing daily routines to do. I just need to learn to stop postpone everything and just get into it. For real this time.

5 – Do a decent messy bun

This is kind of a more superficial point. I love wearing my messy bun, which I do most of the time. It’s just so comfy and it keeps your hair out of your face. But I ended up doing a good looking bun only on few occasions and mostly when I’m heading to bed. In fact, most of the times my bun is just not right: too little, way too messy, not messy enough,… Yeah, I know… still complaining. But I’d really like to be able to do a really cute messy bun, at least sometimes. I already watched lots of youtube’s video with those beauty guru showing their secrets to achieve the perfect bun. What I learned from them, it’s that they use something like 3Kg worth of bobby pins. Unfortunately, I hate using bobby pins to secure my hairstyles, so I guess I’m screwed. Oh well.

The Good Angle

The good angle1

Camera: iPhone 5c
Editor: iPhone camera effects
© photography by indiellie.com

As you may know, I never liked the way I look in photographs. I find myself always looking really bad and I hate that. I read here and there that it’s all about finding the good angle and that practice makes perfect. But every time I tried to practice to find what’s my good angle, I got really upset cause my face just couldn’t look even a bit good.

The other day I was out with Stitch, that is one of the only people that already succeed in making my like one of my photographs. I needed a picture to complete my CV, but I was scared and already sad since I know I would not have liked anything coming from the camera. So he decided that it was about time to finally find your good angle, and that I couldn’t complain about it.

The good angle2

I think he might be a wizard or something like that, because once again he did the magic. I’m not saying that I look stunning or anything but, I do like those pictures and I don’t hate my face in it. And, if you know me, you should know that it’s something impressing. Really impressing.

The good angle3

So, according to Stitch, that’s my good angle: head turned on my left shoulder, and slightly pushed back. I hope I will remember that instead of having a panic attack next time someone is about to take take a picture of me.

The good angle4

I guess that a big part of it was also having the picture taken with someone you’re really comfortable with.

What’s your good angle?

Una buona angolazione

The good angle1

Camera: iPhone 5c
Editor: iPhone camera effects & PicMonkey.com
© photography by indiellie.com

Come forse ricorderete, non mi è mai piaciuto il modo in cui esco nelle fotografie. Ho letto qua e la che sta tutto nel trovare la giusta angolazione e che la pratica rende perfetti. Ma tutte le volte che ho provato a determinare quale fosse il mio angolo buono, mi sono sempre ritrovata a deprimermi perché la mia faccia non si decideva proprio ad apparire anche solo un pochino decente.

Qualche giorno fa mi sono ritrovata al parco con Stitch, che è una delle poche persone che è già riuscita a farmi piacere una mia fotografia. Avevo bisogno di una nuova foto per il mio CV, ma avevo paura e mi ero già rattristata all’idea di dover farmi scattare delle foto. Come sempre, ero già convinta che in ogni caso non sarebbe uscito nulla di buono dalla macchina fotografica. Stitch ha però deciso che era giunto il momento di trovare finalmente il mio angolo buono, e che non avrei potuto lamentarmi.

The good angle2

Penso davvero che potrebbe essere una sorta di stregone, perché ancora una volta è riuscito a compiere una magia. Non sto dicendo che sono uscita benissimo o niente di simile, ma.. queste foto mi piacciono e guardandole non odio la mia faccia. E se mi conoscete, saprete che questo fatto è impressionante. Molto impressionante.

The good angle3

Quindi, secondo il mio caro Stitch, questo è il mio angolo buono: testa girata sulla mia spalla sinistra, e leggermente spinta all’indietro. Spero di riuscire a ricordare tutto ciò la prossima volta che qualcuno cercherà di scattarmi una foto, invece di cedere al solito attacco di panico.

The good angle4

Sono comunque convinta che questo successo sia dovuto anche al fatto di aver posato (se così si può dire) insieme ad una persona con la quale mi sento molto a mio agio…

Qual’è il vostro angolo buono?

 

One Lovely Blog Award

The lovely Novellette nominated me for another really nice award. I think all this award thing going on between bloggers is always a great occasion to support each other and also to discover some new blogs. So thank you so much for your kind nomination!

Rules

  1. Thank the person who nominated you and display the award logo.
  2. List 7 facts about yourself.
  3. Nominate (15 or however many you want!) other awesome bloggers and follow the person who nominated you.

Seven facts about me

  1. I’m getting sick of study and sometimes I feel stuck in my world. I can’t wait to finally be able to work.
  2. The couch on my new apartment is too comfy and I could spend all day on it (I’m actually writing sitting on it right now).
  3. Sometimes I find it hard to find random facts about me.
  4. I’m realizing that the less I do, the more tired I get. So I guess I just need to do more.
  5. Even if most of the people are complaining, I love that the cold season is finally arriving. I need to go back in my sweaters!
  6. I’m getting excited every day more for my trip to London with Stitch, that will be on December.
  7. I think I still need to increase my capacity to say “no” to people.

Nominees

As always, if you want to share to seven facts about you, feel free to auto-nominate yourself or answer on the comments! I would be happy to learn something more about you!!

One Lovely Blog Award

La dolcissima Novellette mi ha nominata per un altro award davvero carino. Penso che questa moda degli award tra bloggers sia davvero un’ottima occasione per darci man forte, nonché per scoprire nuovi fantastici blog. Quindi ancora mille grazie per l’inaspettato premio!

Regole

  1. Ringrazia la persona che ti ha nominato e mostra il logo del premio.
  2. Elenca 7 fatti su di te.
  3. Nomina (15 o quanti ne vuoi!) altri fantastici blogger e segui la persona che ti ha nominato.

Sette fatti su di me

  1. Sto cominciando ad essere stufa di studiare e ogni tanto mi sento intrappolata in questo mondo. Non vedo l’ora di poter finalmente andare a lavorare.
  2. Il divano del mio nuovo appartamento è troppo comodo e potrei passarci tutto il giorno (e a dire il vero è proprio da qui che sto scrivendo).
  3. A volte mi è difficile trovare dei fatti random su di me.
  4. Sto realizzando sempre di più che meno faccio, e più sono stanca. Quindi suppongo che ho bisogno di fare di più.
  5. Anche se la maggior parte delle persone si lamenta della stagione fredda, io sono davvero felice che stia arrivando. Ho bisogno di tornare nei miei maglioni!
  6. Mi sto esaltando sempre di più per il mio viaggio a Londra con Stitch, anche se devo aspettare fino a dicembre.
  7. Penso che devo ancora migliorare la mia capacità di dire “no” alle persone.

Nominees

Come sempre, se avete voglia di condividere sette fatti su di te, sentitevi liberi di auto-nominarvi o di rispondere nei commenti! Sarei felice di scoprire qualcosa di più su di voi!!

E l’ansia comincia

Source: pinterest.com

Domani mattina finalmente avrò un incontro con un professore per organizzare quello che dovrebbe essere il mio secondo stage universitario. Sono davvero felice, ma come mi succede sempre prima di qualche avvenimento importante, sento già che l’ansia si sta a poco a poco impossessando di me.

Per cercare di non panicare del tutto, ho deciso di starmene tranquilla leggendo un po’ di blog e guardando qualche puntata di Once upon a time, che mi sta cominciando a prendere un pochino. Non è uno di quei telefilm che lasciano il segno, forse, però è piacevole da guardare.

Mi sento anche un disastro perché speravo di poter pubblicare l’ultima settimana istantanea con un solo giorno di ritardo, comperando le cartucce per la Instax di lunedì (visto che non ero riuscita a trovarle da nessuna parte quando le ho cercate sabato). E invece mi sono accorta di aver lasciato stupidamente a casa la mia Instax Mini, dovendo così aspettare fino a venerdì per rimetterci sopra le mie manine. Ops.

Sono distratta. Troppo distratta.

Che qualcuno mi aiuti…

And The Anxiety Begins

Source: pinterest.com

Tomorrow morning I will finally have an interview with one of my professors to organize what should be my second university internship. I’m really happy about it, but as it happens all the times when I have something big coming, I already feel the anxiety.

To try not to panic, I decided to stay quiet and relaxed for today. I’ve been reading some blogs and watched a few episodes of Once upon a time, which I’m starting to enjoying a bit more. Maybe it’s not one of those tv series who let the sign, but it’s nice to watch.

I also feel like I’m a disaster, lately. I had to buy some new film for my Instax, so I went and look for it on Saturday but couldn’t find any. So I came back to university and I bought them yesterday and I was already happy that I would have been able to post my Instax week only one day late. But then I realized that I forgot my Instax Mini back home, so I won’t be able to shoot with it until friday. Oops.

I’m distracted. Way to distracted.

Someone help me…

Di come gestire un blog in due lingue

about blogging in two languages

Come saprete, è da qualche tempo che continuo a tradurre i miei post in italiano e in inglese. Trovo che questo esercizio abbia dato al blog l’opportunità di essere letto da più persone e in effetti ho guadagnato qualche lettore internazionale.

Normalmente, traducevo l’intero articolo riscrivendolo in basso all’interno di un unico post, cambiando lo stile o il colore. Ma mi sono resa conto che tutta questa ripetizione finiva per dare un look un po’ disordinato al blog. Inoltre, non è sempre il massimo dover scorrere in fondo al post per cercare il punto giusto dove cominciare a leggere.

Inoltre, devo ammettere che a volte mi manca proprio la voglia di tradurre in inglese e sono finita a evitare di scrivere dei post proprio per questo motivo, comportamento piuttosto stupido da parte mia. Non mi piace scrivere dei post troppo lunghi, quindi ho sempre cercato di accorciare un po’ – a scapito del contenuto.

Ma come forse avrete notato, qualcosa è cambiato! Oh yeah, ho scoperto un bellissimo plugin chiamato Polylang. Questa piccola cosuccia mi permette di scrivere il blog in più lingue (anche io mi accontenterò di rimanere con le solite due). Come potete vedere, nel menu a destra è ora comparso un link dal quale è possibile scegliere la lingua del blog tra italiano e inglese. Trovo che sia davvero fantastico!

La cosa che forse mi piace di più di questo plugin, è che non si traduce automaticamente il contenuto del post, ma lascia al blogger il lavoro duro. Anche se sono cosciente che il mio inglese è sicuramente strapieno di errori, mi piace l’idea di poter usare le mie parole, di poterci mettere le mani, di render il tutto più… mio.

Questo mi permette di tradurre solo ciò che voglio tradurre. Anche questo trovo che sia geniale, in quanto devo ammettere che a volte mi manca proprio la voglia di tradurre un post troppo lungo dall’italiano all’inglese… E a volte mi capita anche di aver voglia di scrivere in inglese senza sentire la necessità di tradurre il tutto nella mia lingua madre.

Quindi eccomi qui, con la mia soluzione finale. O almeno, quella che penso sarà la mia soluzione finale. Da questo momento, avete quindi la possibilità di navigare direttamente nella lingua che preferite senza problemi – almeno spero.

Vi prometto che continuerò a sforzarmi di tradurre la maggior parte dei miei post in entrambe le lingue, anche se voi conoscete bene la mia pigrizia e so già che ci saranno delle volte in cui dei post compariranno solamente in una lingua.

Vorrei anche scusarmi per tutte le mails che avrete ricevuto se siete iscritti al blog via mail. Volevo testare il plugin facendo diventare bilingue alcuni vecchi contenuti, cosa che mi ha costretta a creare alcuni nuovi post. Mi dispiace davvero. Spero non siate troppo infuriati…

Quindi, ecco qua la grande novità! Spero vi piaccia!

Very Inspiring Award

Ultimamente sono stata davvero un disastro in quanto all’aggiornamento del blog, ma come sapete sono stata piuttosto occupata. Forse anche per questo motivo mi sono sorpresa quando mi sono resa conto di essere stata nominata non una, ma ben due volte per il Very Inspiring Award!

Ringrazio di cuore Alenixedda e MechanicalRose per la bellissima sorpresa! Mi ha fatto davvero molto piacere!!

Ma passiamo subito alle regole.

Ringrazia la persona che ti ha nominato. Grazie di nuovo carissime!!

Elencare le regole e visualizzare il premio. Work in progress.

Condividere 7 fatti su di te.

  1. Mi riprometto regolarmente di essere più organizzata per il blog, ma alla fine fallisco sempre miseramente. Chissà che con l’inizio di questo nuovo anno scolastico non riesca finalmente ad impormi un ritmo più regolare.
  2. Ultimamente mi sono data all’uncinetto e quest’attività è diventata una droga. Purtroppo però i risultati non mi soddisfano ancora al 100%.
  3. A volte faccio fatica a sopportare il mio caratteraccio.
  4. Attualmente sto cercando di guardare Braking Bad insieme a Stitch, ma certe scene mi fanno troppa impressione e finisco per coprirmi gli occhi con la mano. Nonostante questo, voglio comunque continuare a guardarlo perché sono troppo curiosa.
  5. Il mio orario universitario di questo semestre è praticamente vuoto e onestamente la cosa mi spaventa un pochino
  6. A volte non mi dispiace guardare MTV perché la grande stupidità di certi programmi mi fa sentire più intelligente e la mia autostima guadagna momentaneamente qualche punticino.
  7. Vorrei essere più attiva fisicamente, andare a correre o fare qualche sport. Ma sono semplicemente troppo, troppo pigra!

Nominare altri 15 blog e lasciare un commento per fargli sapere che sono stati nominati. Quindici sono davvero tanti, quindi penso che ne metterò un qualcuno in meno. Non abbiatene a male. In quanto ai commenti, anarchia: sono pigra, ricordate?

  1. YourShoppingFriend
  2. Hospital for souls
  3. Alius et Idem
  4. L’angolo fotografico di Ludica
  5. Down but not out
  6. Aishettina
  7. Happiies
  8. Medea1976

Mostrare il logo del premio sul tuo blog e seguire il/la blogger che ti ha nominato. Did it!

Ecco fatto, credo di aver rispettato i miei doveri circa. E ora torno all’ultima rilettura del mio lavoro di pedagogia, prima di poterlo finalmente consegnare. Evviva!

Note: I’m sorry I didn’t have the time to translate this blogpost. I’ll do my best for the next ones!