Buoni propositi che (forse non) manterrò

Photo by jeabzz in Lomography.com

Ormai è un dato di fatto: non riesco mai a mettere in atto a lungo termine i miei buoni propositi. Per questo spesso evito di farmene. Ma alcune regole sono fatte per essere infrante e forse questa potrebbe essere la volta buona, almeno per alcune di esse.

♥ Fare più attività fisica. Voglio cominciare ad andare a piedi fino all’uni, invece di prendere il bus tutte le mattine. Anche se ci metterò più o meno 40 minuti (domani faccio la prova) e questo significa che dovrò svegliarmi ancora prima del solito. Questo probabilmente mi scoraggerà molto presto. Però almeno risparmierei sull’abbonamento del bus.

♥ Studiare di più e meglio. Ultimamente ho battuto un po’ la fiacca e non va bene. Devo cominciare a preparare un po’ di riassunti.

♥ Fare almeno una foto al giorno. La Diana Mini la porto sempre con me, ma spesso non la tiro nemmeno fuori dalla borsa perché non mi sembra di vedere niente di interessante attorno a me. La verità è che di cose da fotografare ce ne sarebbero molto, ma sono troppo pigra e questo deve cambiare.

♥ Svegliarmi e cominciare a cercare seriamente un posto per lo stage. E questa è un’esigenza anche per il mio futuro accademico, quindi sarà meglio che la smetto di rimandare.

♥ Mangiare più sano. Il mio organismo comincia a sentire la carenza di verdure. Non è che non ne mangio, ma la quantità si è purtroppo ridotta parecchio. Anche qui voglio basarmi sul risparmio per motivarmi di più, pensando che comunque molte verdure costano meno di altre ciugnate.

♥ Suonare almeno 15 minuti al giorno la tromba. Oh sì, miei cari: sto imparando. Non me la cavo ancora molto bene ed è sicuramente più difficile di quello che mi immaginavo. Ma voglio mettermici e devo ricordarmi che se non mi impegno non ce la farò mai. E non potrò bagnare il naso ad altri. Quindi devo essere un po’ combattiva.

♥ Ricominciare a scrivere sul mio diario. E’ da tantissimo che non lo faccio e non va bene. Mi sento in colpa, anche perché lo vedo sempre sulla scrivania che mi guarda con occhi supplicanti.

Bene. Detto questo torno a studiare, che se no il secondo punto se ne va già a farsi fott friggere. A voi come va la vita?

  • I primi due punti dovrei farli miei :P
    E quasi quasi anche l’ultimo… Un tempo scrivevo sempre sul diario cartaceo, poi ho iniziato ad usare i blog per scrivere pensieri, però essendo il blog pubblico forse dovrei usare anche il diario cartaceo per appuntare tutto ciò che mi passa per la testa… Potrei scrivere di getto ed essere più libera…

    • Ti capisco benissimo. Scrivere è sempre stato terapeutico per me. Una volta scrivevo spesso sul mio diario, ma anch’io da quando ho il blog non l’ho quasi più toccato. Probabilmente perché qui ci metto meno a scrivere e c’è comunque il fattore di interazione con i propri lettori che a mio modo di vedere è molto importante.
      Però sul blog ogni tanto mi trattengo. Voglio dire, pur scrivendo i miei sfoghi tra queste pagine digitali, faccio comunque attenzione a non nominare i diretti interessati e spesso anche gli eventi specifici. Scrivo come mi sento, ma non perché mi sento in quel modo. Cosa che invece potrei fare su un diario cartaceo e di conseguenza sfogarmi ancora di più.

  • Se vai a piedi fino all’uni, ci saranno sicuramente più cose da fotografare con la tua Mini lungo il tragitto! ;)

    • In effetti ci avevo anche pensato, ma mi sono dimenticata di scriverlo :p

  • La tromba è uno strumento bellissimo! complimenti :)

    • In realtà non mi aveva mai interessato molto come strumento.. ma il mio ragazzo la suona da anni e ha deciso di insegnarmi, quindi ne approfitto :)

  • Marco

    Anch’io faccio spesso propositi. Poi torno a letto :(

    • Ci vuole molta forza di volontà, soprattutto per i cambiamenti radicali..

      • Marco

        Volontà? Cos’è? :p

        • Mh.. così sul momento non saprei. Dopo cerco sul vocabolario u.u

  • Anche io più attività fisica!!! e più cibo sano :)

    • Non guastano mai :)

  • Suonare la tromba? Oddio :’)